Pubblicato il: 14 febbraio 2015 alle 5:00 pm

Contrasti, mini bundt cakes black&white

…ti voglio tanto bene
e niente finirà
se non avrai paura
di continuare a vivere…

Mentre scrivo ascolto Ti voglio tanto bene di Gianna Nannini.
Ed è già contrasto. A me la Nannini non è mai piaciuta.
Ma ci sto facendo l’abitudine.
Non alla Nannini.
A zigzagare tra contrasti e incertezze, tra gioie immense e profonde inquietudini. E ho scoperto – recentemente – che saper lasciar andare le certezze può generare euforia ed entusiasmo che a loro volta generano dipendenza.

Saranno gli enta (saranno gli ormoni???), tutto è in continuo e repentino mutamento.
Ho persino posato la prima pietra per la costruzione di un nuovo sito. E questa volta sarà Ljuba.
Penso spesso a questo blog, al mio velo di farina, e mi chiedo cosa ne farò. Pubblico sempre più raramente. Cucino ancora ma il tempo per “cucinare da foodblogger” (che poi vuol dire fotografare) è sempre meno, a volte è così poco che a casa nostra si mangia la pizza nel cartone. E ci piace!

A volte a casa nostra la tovaglia è piena di briciole, che scuotiamo solo dopo molte ore. I gatti dormono sul letto e spesso mi rubano il posto sul cuscino e io, per non disturbarli, mi appallottolo accanto al marito e mi faccio prestare un angolino del suo guanciale. A casa nostra la pila dei panni da stirare sta sfiorando il soffitto, ma trattandosi di mansarda mi convinco che non è poi così grave.

A casa nostra ci si sveglia di pessimo umore, si inciampa in un gatto andando in bagno, si fa la pipì con gli occhi chiusi e con l’altro micio in braccio che fa delle fusa che nemmeno un Benelli smarmittato… ed è il primo sorriso della giornata. A casa nostra si scalda il latte nel microonde, si beve la CocaCola Zero e si fa il brodo con il dado industriale (Speriamo che Marzia non legga…). E ci piace.

A casa nostra ci sono più impegni che minuti, così tanti progetti che messi uno sopra l’altro ci permetterano di arrivare fino al castello del gigante. La gallina dalle uova d’oro non dorma sonni tranquilli.

A casa nostra nulla è perfetto. Tranne i nostri contrasti. E ci piace.

MINI_BUNDT_CAKE_BLACK_WHITE_1

Contrasto è pubblicare una ricetta black&white il giorno di San Valentino, quando la food-palette è virata, ormai, su tutti i toni del rosso e del rosa. Ma a casa nostra non è mai entrato sto Valentino e noi non lo festeggiamo.
Pubblicare oggi non è nemmeno indice di grande strategia. La rete sarà già inondata di ricette e di post, più o meno interessanti.
Contrasto è frequentare un master in Social Media Marketing e pubblicare un post così sconclusionato, il giorno sbagliato e con un titolo che al SEO fa il gesto dell’ombrello. E sperare che il plugin di Joost de Valk faccia il miracolo.

Ma oggi il mio blog ha per la prima volta trovato la sua dimensione di diario (e forse è già evoluzione), i mini bundt cakes black&white sono già incartati e noi stiamo correndo ad inaugurare il nuovo nido rock di Marzia e il suo adorabile capellone, con buona pace di letterine e cuoricini.

  MINI_BUNDT_CAKE_BLACK_WHITE_3

Contrasti, mini bundt cake black&white
 
Le dosi sono sufficienti per uno stampo da bundt cake da 26cm di diametro o per 6 mini bundt cakes e un'altra ciambella medio-piccola
Autore:
Tipo di Ricetta: Dolci
Cucina: Americana
Ingredienti
  • 3 cups (380g) di farina 00
  • 2 teaspoons (8g) di lievito per dolci
  • ½ teaspoon (mezzo cucchiaino) di sale
  • 2½ cups (370g) di zucchero semolato
  • ½ cup (55g) di cacao amaro in polvere
  • 6 tablespoons (70g) di acqua
  • 1½ cups (340g) di burro morbido a pomata
  • semi di una bacca di vaniglia
  • 5 uova grandi
  • ½ cup (100g) di latte intero
Procedimento
  1. Setacciate la farina, il lievito ed il sale in una ciotola e mettete da parte.
  2. In un'altra ciotola mettete 70g di zucchero semolato, il cacao e l'acqua e mescolate fino ad ottenere un composto liscio e denso. Mettete da parte.
  3. Nella planetaria mettete il burro morbido, i restanti 300g di zucchero e con la foglia battete fino ad ottenere un composto perfettamente cremoso. Unite i semi della vaniglia ed un uovo alla volta, continuando a mescolare fino al totale assorbimento.
  4. Quando tutte le uova sono state incorporate continuate a battere il composto finchè sarà molto gonfio e spumoso.
  5. Abbassate la velocità dell'impastatrice e aggiungete la farina, in tre volte, alternandola con il latte.
  6. Quando il composto sarà completamente omogeneo, soffice e gonfio, prelevate 2 cups (480g circa) di impasto e unitelo al composto di cacao, zucchero e acqua. Mescolate bene fino ad ottenere un morbido impasto al cacao, liscio ed omogeneo.
  7. Imburrate ed infarinate lo stampo scelto e alternate una cucchiaiata di composto alla vaniglia con una di composto al cacao, fino a terminare entrambi gli impasti.
  8. Infornate in forno statico già caldo a 180°C per circa 30 minuti (per i mini bundt-cake) o per circa 50/60 minuti (per lo stampo da bundt cake grande).
  9. Fate la prova stecchino. Quando ne esce pulito sfornate e fate raffreddare.
  10. Capovolgete lo stampo e sformate i dolci.
Note
Come molti dolci americani, i bundt cakes prevedono la copertura con la glassa. In questo caso al cioccolato.
Nel caso vogliate farla sarà sufficiente sciogliete a bagnomaria del cioccolato fondente con qualche cucchiaio di panna, mescolare bene e lasciar intiepidire prima di colare la glassa sopra al dolce.

 MINI_BUNDT_CAKE_BLACK_WHITE_2

Contrasti, mini bundt cakes black&white ultima modifica: 2015-02-14T17:00:02+00:00 da Ljuba

3 thoughts on “Contrasti, mini bundt cakes black&white”

  1. Marzia scrive:

    I tuoi contrasti e la capacità di non fermarti, di migliorarti, di guardare avanti. E ci piaci così: forte e delicata, decisa e con mille dubbi. Ciò non toglie che devo lasciarti del brodo vegetale homemade 😉 i primi a mettere i piedi sotto il tavolo quadrato non potevate che essere voi. Stamattina la colazione con questi Bundt Cake è stata dolcissima…altroché il sig. Valentino, che ieri abbiamo bellamente ignorato, fra trapani, risate e arancini. Ti voglio tanto bene – proprio come dice la canzone – e se per caso dovesse venirti qualche paura di continuare a vivere, ti ricorderò tutta la Bellezza, maiuscola, che vedo ogni volta in te. Grazie per quest’amicizia speciale 🙂

  2. lazyfish73 scrive:

    Sono davvero troppo carini <3 <3 <3 e mi piace la descrizione della vostra vita quotidiana!
    Anche qui i mici ne sono protagonisti 🙂

    1. Ljuba scrive:

      Grazie di essere passata Melissa 🙂 i mici sono giustamente i principini di casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *