Colazione, Dolci
comments 2

Dulce de leche

Visto più di due anni fa sul blog di Monique (lei lo chiama confiture de lait, elle est suisse!). L’idea di fare il dulce de leche in casa con poca fatica mi ha subito conquistata.
Infatti ci ho messo solo 28 mesi a decidermi. Un tempo assolutamente nella media per chi, come me, ha acquistato a Miami nell’agosto 2014 lo stampo per bundt cake della Nordic Ware…e ancora non gli ha tolto nemmeno l’incarto che lo avvolge.

Non c’è fretta, c’è un momento giusto per tutto.

E oggi è proprio il giorno giusto per questa non ricetta.

Come si fa il dulce de leche?
Se volete fare le cose per benino, col metodo classico, dovrete far cuocere per ore latte e zucchero.
Se invece come me amate semplificarvi la vita, quando si può ottenere comunque un ottimo risultato, allora non dovrete far altro che mettere in pentola a pressione un barattolo di latte condensato (quello metallico), coprirlo abbondantemente di acqua e far cuocere per 25 minuti dal fischio.
Far sfiatare, estrarre il barratolo e lasciar raffreddare.
Aprire il barattolo, travasare il contenuto in un vasetto di vetro e conservare in frigorifero.

Non dura a lungo, nel senso che ve lo spazzolerete velocemente.
Sorridendo come bambini.

Ah, io l’ho mangiato spalmato su pane, biscotti, grissini, fette biscottate, roastbeef (scherzooo!), ma dicono che sia perfetto anche come decorazione ed ingrediente per dolcetti vari.
Ci proverò col prossimo barattolo, forse.

2 Comments

  1. Monique says

    Oddioooo, qualcuno che mi nomina nel blog! Che emossione!! Aspetta, ma fa parte del contratto o l hai fatto di tua sponte? Bacini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *