Crostate, Dolci, Torte
comments 17

Crostata con Panna, Cioccolato e Caramello Salato

CROSTATA PANNA CIOCCOLATO FONDENTE E CARAMELLO SALATO

Sono stata anch’io contagiata dalla Re-Cake mania e ne sono orgogliosa!!!

Non esiste rimedio, fortunatamente. Si può solo assecondare questo desiderio di riprodurre dolci e lievitati, proposti dalle geniali ideatrici di questa iniziativa: Elisa di Il Fior di Cappero, Sara di Dolcizie, Silvia di Acqua e Farina-sississima, Miria di Due Amiche in Cucina e Silvia di Tra Fornelli e Pennelli.
Se anche voi avete notato un’invasione sulla rete di meravigliose trecce alla confettura di pesca (prima) e di crostate con panna, cioccolato e caramello salato (ora…) accompagnate da questo simpatico e incalzante logo
e vi state chiedendo di cosa si tratta, vi invito ad andare direttamente a visitare i blog delle simpatiche ideatrici e leggere il regolamento… dopo di che non potrete fare a meno di partecipare anche voi all’iniziativa. E’ garantito!   🙂
In poche parole lo Staff di Re-Cake cerca in rete ricette di dolci invitanti e golosi, le traduce in lingua italiana adattando anche le unità di misura, produce una locandina e invita tutti coloro che vogliono partecipare a questo “gruppo di lavoro” a riprodurre la ricetta, apportando eventualmente qualche piccola variante concessa, che non snaturi la ricetta stessa.
Ogni mese viene scelta un nuovo dolce e a fine mese viene decretata la Re-Cake migliore.
La dolcissima iniziativa è giunta al suo secondo mese di vita e si sta espandendo a macchia d’olio.
Il gruppo Facebook di Re-Cake conta già 76 membri ed è in continua crescita. All’interno del gruppo c’è molto fermento. Ci si confronta, si commentano dosi, sapori, consistenze. Si postano foto e si chiedono consigli. Una vera collaborazione che unisce spignattamento e divertimento (tanto!).
Di questo fenomeno contagioso si è occupato anche il sito B-Eat Digital Kitchen, di Maria Silvia e Davide. Un diario di bordo che si occupa di nuove storie di comunicazione digitale e spunti sull’innovazione nell’industria alimentare.”
 
Insomma… una di quelle belle e contagiose iniziative che creano sana collaborazione e condivisione tra food-blogger  Esattamente quello che, almeno secondo me, dovrebbe essere lo scopo di chi decide di aprire un blog, lasciando da parte competizione e polemiche, troppo spesso presenti in questo ambiente.
 
 
Bando alle ciance, vi presento la mia Re-Cake.
Un paio di doverose annotazioni prima della ricetta vera e propria.
A causa di  un’intolleranza (momentanea?!) all’uovo, io ho realizzato la crostata con una frolla senza uova. Per me, da sempre frolla-addicted, è un po’ dura preparare questa deliziosa base privandola di un ingrediente così importante. Per evitare tristi risultati pallidini io ho aggiunto all’impasto lo zafferano, che ovviamente si sposa meravigliosamente con il cioccolato.
Il risultato è stato gustoso e profumatissimo. La frolla piacevolmente colorata e gustosa.
E’ pur sempre una frolla orfana di uova, ma che ci possiamo fare?
Poi, come in tutte le mie crostate, anche in questo caso ho spennellato il fondo del guscio di frolla, una volta cotto, con un sottile strato di cioccolato fondente. Questo strato, solidificandosi, fa da isolante dalle creme che si metteranno sopra e fa si che la frolla resti sempre friabile, anche dopo molte ore dalla preparazione della crostata, senza inumidirsi.
Circa le dosi riportate nella ricetta originale, ci siamo confrontate parecchio nel gruppo FB e ognuna di noi ha le sue idee     🙂
Diverse ragazze hanno riscontrato che la quantità di caramello salato è un po’ poca, mentre per i miei gusti è perfetta così. Se però vi piace molto il sapore del mou e volete gustare a pieno il morbido caramello aumentate le dosi almeno di un 50%.
Le dosi della ganache al cioccolato sono secondo me corrette, viene uno strato cioccolatoso bello alto, meraviglioso da vedere e fotografare. Una botta da mangiare… ma vogliamo fare le cose per bene o no?
La panna montata invece secondo me è davvero troppissima. Io ne ho avanzata più di metà e vi garantisco che anche così la torta era una vera bomba di zuccheri.
CROSTATA PANNA CIOCCOLATO FONDENTE E CARAMELLO SALATO
CROSTATA PANNA CIOCCOLATO FONDENTE E CARAMELLO SALATO
Eccoci alla ricetta.
Ingredienti:
Per la frolla senza uova:
– 200g. di farina 00
– 2 bustine di zafferano
– 75g. di zucchero
– 115g. di burro
Per il rivestimento al cioccolato del guscio:
– 100g. di cioccolato fondente
Per il caramello salato:
– 70g. di zucchero semolato
– 1 cucchiaino di burro
– mezzo cucchiaino di sale fino
– 70 ml di panna da montare
Per la ganache al cioccolato:
– 350g. di cioccolato fondente 72%
– 500 ml di panna
Per la panna montata:
– 300 ml di panna da montare (io ne ho usata meno della metà)
– zucchero a velo q.b.
La preparazione di questa torta richiede diverse fasi e diversi tempi di “riposo” quindi conviene partire per tempo e magari iniziare a prepararla il giorno prima a quello in cui si desidera gustarla.
Iniziamo con il guscio di frolla.
Setacciare la farina, lo zafferano, aggiungere lo zucchero e il burro freddo a tocchetti piccoli. Impastare, a mano o nella planetaria, fino ad ottenere una frolla morbida e liscia.
Mettere a riposare in frigorifero almeno 30 minuti avvolta in pellicola per alimenti.
Riprendere la frolla, stenderla in un disco non troppo spesso e, aiutandosi con il mattarello, srotolarla sullo stampo per crostata (l’impasto è già sufficientemente burroso, direi che non serve imburrare lo stampo).
Mettere ancora in frigorifero la frolla per mezz’oretta, intanto scaldare il forno a 180°C.
Coprire la frolla con carta forno, riempire di legumi secchi e infornare per circa 20 minuti, badando che i bordi non scuriscano troppo.
Sfornare, togliere legumi e carta forno e lasciar raffreddare. A questo punto, se si vuole, togliere con delicatezza il guscio di frolla dallo stampo.
Sciogliere a bagnomaria 100g. di cioccolato fondente e spennellarne un velo sottile sul fondo del guscio di frolla.
Preparare quindi il caramello salato.
Questo potrebbe essere il passaggio più difficile ma basta seguire qualche utile accorgimento per ottenere un buon risultato.
Mettere in un pentolino 70g. di zucchero semolato, porre su fuoco dolce e – senza mescolare – aspettare che lo zucchero si sciolga completamente. Dapprima diventerà uno sciroppo trasparente, poi molto velocemente tenderà a scurirsi. Spegnere il fuoco non appena il caramello diventa dorato, se si attende qualche secondo di troppo si rischia di vederlo bruciare e diventare amaro.
Il caramello è piuttosto “antipatico” e schizza goccioline roventi con facilità. Maneggiarlo quindi con attenzione.
Aggiungere nel caramello il cucchiaino di burro a temperatura ambiente, il sale e infine la panna intiepidita. Non aggiungete nessun ingrediente freddo, altrimenti il caramello schizzerà come un pazzo, rischiando di ustionarvi, e si rapprenderà in un grumo duro. Mescolare con cura la panna, ottenendo una crema mou.
In ogni caso, se il caramello dovesse rapprendersi troppo e solidificare a causa dello sbalzo di temperatura è sufficiente rimetterlo a scaldare piano piano sul fuoco.
Lasciar intiepidire e quando il caramello sarà a temperatura ambiente colarlo nel guscio di frolla, coprendo il velo di cioccolato ormai indurito.
Mettere la crostata in frigorifero per almeno 1 ora.
Per preparare la ganache, tritare la cioccolata fondente o sminuzzarla con un coltello. Metterla in una terrina abbastanza capiente per aggiungere la panna.
Mettere la panna in una tegame a scaldare e, non appena raggiunge il bollore, spegnere il gas e versarla tutta in una volta sopra la cioccolata tritata. Con un cucchiaio di legno mescolare delicatamente fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
Lasciar raffreddare un po’, mescolando ogni tanto, e versare nel guscio di frolla.
A questo punto vi consiglio di coprire la vostra crostata con pellicola per alimenti e lasciarla in frigorifero tutta la notte… o comunque parecchie ore.
Prima di consumarla, montare la panna con lo zucchero a velo, decorare la crostata e, volendo, spolverare con cacao amaro.
CROSTATA PANNA CIOCCOLATO FONDENTE E CARAMELLO SALATO
Io consiglio di tirare la crostata fuori dal frigorifero almeno un’ora prima di servirla, in modo che caramello e ganache tornino ad essere un po’ più morbidi e i sapori siano esaltati.
Attenzione al picco glicemico    🙂
CROSTATA PANNA CIOCCOLATO FONDENTE E CARAMELLO SALATO
CROSTATA PANNA CIOCCOLATO FONDENTE E CARAMELLO SALATO

Potrebbe interessarti anche...

Chocolate Bundt Cake   ...and happy birthday to me... In tutta sincerità, vorrei con forza tornare al mio compleanno di due anni fa. Quando le candeline su quella favolo...
No Bake Oreo Tarte   È iniziato il tormentone, puntuale come le vesciche coi sandali: fa caldo! È giugno e... FA CALDO!!! Ne parlano i tiggì, ne parlano in coda alla ...
Magic Cake al Cacao Gluten Free  "E' stata tosta questa volta, lo ammetto.  L'idea di un impasto unico che diventa tre cose distinte ma per formare una cosa unica mi ha fatto sval...

17 Comments

  1. mamma miaaaa… potrei tuffarci direttamente tutta la faccia! vado pazza per il caramello salato!!
    e sai che ti dico? l’idea di Re-Cake mi piace un sacco, corro subito ad iscrivermi al gruppo FB 🙂

    • Bravaaaa! Entra anche tu nel gruppo… 🙂 🙂 🙂

      Io ho messo pure i confetti al caramello salato al ricevimento del mio matrimonio 😉

  2. ciao, che meraviglia anche in versione senza uova, utilissima per chi è intollerante, grazie a Re-cake conosco te e il tuo blog bellissima, a presto e grazie per aver partecipato

    • Grazie a te Miria.
      Per forza, versione senza uova, ma almeno lo zafferano la arricchisce un pochino 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *